:: PeaceWaves Network onlus :: www.peacewaves.org ::
 

:: press

 
► archivio news

► rassegna stampa

► photogallery

► mediagallery

► ufficio stampa
 

        
 

:: news

22-03-2012 Il perché di PeaceWaves

Oltre 10 anni fa abbiamo scelto il nome PeaceWaves (Onde di Pace), un nome poetico, che ci rappresentasse e che tutt’ora rappresenta il nostro programma.

Un nome saturo di complesse potenzialità, di molteplici significati, ricco di affascinante mistero. Un nome che sottolinea la continuità – e anche l’eternità – del discontinuo, dell’impermanente, dell’incertezza, della liquidità, della bellezza della perfetta imperfezione, il conflitto tra il tempo e la durata, tra trasformazione ed eterna ripetizione, tra conservazione ed emancipazione. Un nome che evoca forze planetarie, cosmiche che sommergono le flebili voci dell’umanità, e intermittenze che riecheggiano il battito del cuore, il battito e l’armonia del mondo e della natura. Un nome che evoca l’eterno fluire della vita, che avanza da un remoto orizzonte per riversarsi e infrangersi sulle spiagge della coscienza e della conoscenza, la profonda unità che soggiace all’apparente varietà e diversità, questo e mille altre cose ci hanno suggerito di scegliere PeaceWaves come nome ma anche e soprattutto perché: le onde di pace evocano l’impegno, la corresponsabilità, l’alleanza tra l’uomo e la natura, la forza necessaria, costante e irriducibile per la risoluzione creativa e non violenta degli eterni conflitti umani.

Marco Braghero
Presidente
PeaceWaves International Network

(Voto medio 5/5 - 3 voti) Vota l'articolo

 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 
 

 

 

::  le ultime news

 

stampa

Bookmark and Share